Manutenzione

Umidità in casa: consigli pratici per trovare rimedio

L’umidità non solo crea problemi strutturali, ma può causare problemi di salute: vediamo come porvi rimedio.

L’autunno è la stagione ideale per lo sviluppo progressivo dell’umidità in casa, che porta alla formazione di muffa e condensa sgradevole. Hai riscontrato il problema dell’umidità nella tua dimora e ora vuoi porvi rimedio? Di seguito parleremo dei rimedi utili per dire addio a questa spiacevole complicazione che si diffonde nel periodo autunnale.

Perché proprio in autunno? Di solito il riscaldamento di casa non è ancora funzionante, piove spesso e le finestre restano chiuse. Proprio per questo, manca la sufficiente ventilazione che permetta di favorire un buon cambio di aria. In questo modo il bagno e la cucina, tendono a essere i primi ambienti colpiti dall’umidità. Non a caso, la condensa va a formarsi per l’incontro tra aria calda e pareti fredde.

Oltre ad arieggiare la casa ogni giorno, per almeno 10 minuti (preferibilmente di mattina), è giusto considerare un rimedio che ti permetta di contrastare quello che è diventato un vero dilemma per molte famiglie. Soprattutto nel lungo periodo!

Quali problemi causa?

Stai svolgendo attività domestiche e noti, improvvisamente, che le pareti iniziano a ingiallirsi. E’ giunto il momento: mettiti in allerta! A breve i muri di casa potrebbero ricoprirsi di muffe. Si tratta di un allarme da non sottovalutare, soprattutto se consideriamo che le muffe sono la causa scatenante di una serie di problemi strutturali dell’edificio, ma anche della salute. Sono la causa di danni respiratori, ma anche mal di gola e reumatismi.

Proprio per questo è opportuno valutare la possibilità di procurarsi un deumidificatore, da sistemare in bagno o in cucina. Chi si trova a progettare casa invece è bene che pensi a un buon isolamento termico. In alternativa, puoi sempre cercare di aprire le finestre, così da garantire il ricambio d’aria. E quando cucini, cerca di accendere sempre la cappa di aspirazione.

Rimedi per contrastare l’umidità in casa

A questo punto vediamo come eliminare l’umidità di casa in maniera naturale e sicura. Ecco alcune idee da mettere in pratica:

  • Cerca la giusta areazione dei diversi ambienti della tua dimora;
  • Durante il giorno, tieni aperte tende e tapparelle;
  • Non mettere mobili ingombranti vicino ai punti luce;
  • Procurati degli aspiratori per la cucina e il bagno, ricordandoti di pulirli periodicamente, filtri compresi;
  • Ogni volta che fai la doccia o il bagno, aprire la finestra per eliminare il vapore;
  • Non mettere troppe piante in casa;
  • Evita di stendere il bucato indoor, ma preferisci sempre l’esterno.

Elimina l’umidità con la ristrutturazione

L’umidità si sviluppa soprattutto nelle zone che determinano una riduzione dell’isolamento dall’esterno. E’ fondamentale quindi bloccare l’avanzata dell’acqua dal terreno, per mezzo di barriere che si trovano alla base delle fondazioni.

Quando ti trovi in fase di ristrutturazione è sempre opportuno richiedere l’intervento di un tecnico specializzato, poiché esistono tante soluzioni, ma dipendono dal tipo di intervento che vuoi effettuare. Il primo passo da fare è sicuramente legato all’eliminazione delle eventuali muffe o macchie nere. In un secondo momento, si sfrutta l’uso di strumento tecnologici per prevenire il ritorno di ogni problematica. L’obiettivo è quello di arrivare a mantenere in casa un’umidità inferiore al 50%.

La prevenzione delle muffe prevede l’uso di prodotti che agiscono localmente, per abbandonare in modo definitivo l’effetto prodotto dall’umidità. Gli anti-muffe, sono una soluzione a base acquosa da utilizzare per la pulizia delle superfici, solitamente prima della fase di verniciatura.

Umidità in casa: consigli pratici per trovare rimedio
Vota questo articolo

Tags