Eco EdiliziaNews

Strutture da giardino facciamo chiarezza

Chi dispone di un giardino cerca di vivere maggiormente gli spazi esterni a disposizione installando apposite strutture da giardino che offrono riparo dal sole, soprattutto durante il periodo estivo, e creano delle aree in cui rilassarsi in totale relax.

Per realizzare ad esempio una Pergola a Roma o un gazebo, un pergolati, una tettoia, una verande o una pergotende, è necessario individuare il corretto regime edilizio, il più delle volte sono così al limite tra l’attività di edilizia libera e la necessità di richiedere un titolo edilizio, che sapere come muoversi può risultare difficile.

In linea generale sono i regolamenti edilizi del comune a dettare le regole, anche sulle dimensioni, per individuare un determinato tipo di struttura in che regime rientra.

Alle disposizioni comunicali ci sono da aggiungere le aree sottoposte a vincolo paesaggistico o ad altri vincoli e limitazioni imposti a tutela.

Per cui, prima di realizzare una struttura giardino, è necessario informarsi sugli eventuali adempimenti da fare.

Prima ancora di fare questo, bisogna decidere che tipo di struttura da giardino utilizzare, c’è molta confusione su quale scegliere e, in alcuni casi, si fa confusione anche a distinguerle correttamente, per cui vediamo di fare un po’ di chiarezza sulle strutture da giardino disponibili.

Cos’è un gazebo

Il gazebo è uno spazio di riparo, di copertura e di relax, è la soluzione ideale se si vuole arredare il giardino o si vuole dare un tocco che faccia la differenza per la propria attività commerciale.

È una struttura che si adatta ad ogni spazio grazie alla possibilità di personalizzarne le dimensioni; viene definita struttura autoportante, realizzabile in varie forme, con diversi materiali e con copertura a padiglione.

Il gazebo può essere realizzato in legno, metallo o muratura, anche con la possibilità di inserire dei vetri in caso di tipologia chiusa, che crea uno spazio vivile, ideale soprattutto per bar e locali in zone particolare come quelle di mare e di montagna.

L’installazione del gazebo nel giardino di casa è una soluzione semplice, veloce, affidabile, è possibile scegliere il tipo di struttura e le dimensioni in baso allo spazio e deve fungere come un abbellimento o un luogo di relax.

Ora che sai cos’è un gazebo, potrai decidere con più consapevolezza se è questa la soluzione che stavi cercando per il tuo giardino.

Cos’è una veranda

Per ottenere una veranda è necessario chiudere un balcone o coprire una porzione esterna della casa o dell’edificio, in questo caso è necessario vere l’autorizzazione e i lavori per l’installazione della veranda sono soggetti a regole ben precise, che possono variare a seconda del Regolamento Edilizio del comune di appartenenza.

Questa tipologia di serramento non è regolata dal Codice Civile, ma dallo stesso è possibile sapere cos’è la veranda da questo definizione: “un manufatto costruttivo che determina una modifica esterna della facciata dell’edificio, suscettibile di rilievo urbanistico, ma privo di individualità propria, in quanto destinato a integrare il restante edificio”.

Stando a questa definizione la veranda può essere considerata come un nuovo locale e, non come molti credono, una struttura precaria, poiché non è una struttura temporanea.

Per cui prima di iniziare i lavori per installare la veranda bisogna chiedere la concessione di costruzione (SCIA), in caso di condominio è necessaria la concessione unanime dell’assemblea.

La veranda può essere di tre tipi:

  • Veranda con pannelli a vetro sorretti da una struttura che integra un parapetto di un balcone già chiuso su tre lati
  • Veranda-ripostiglio
  • Veranda con pannelli scorrevoli intelaiati in una struttura di supporto.

La veranda è un’ottima soluzione per valorizzare gli spazi che non sarebbero utilizzati durante la maggior parte dell’anno come per esempio, un balcone che durante il periodo invernale diventerebbe inaccessibile in caso di pioggia e vento.

Cos’è una pergola

La pergola o pergolato è una struttura che viene realizzata e collocata in giardino o in un qualsiasi altro spazio esterno all’abitazione, in modo da trarre alcuni vantaggi come quello di avere uno spazio ombreggiato che può essere usato per coltivare piante, per posteggiare l’auto o per posizionarci un set di sedie e tavolo e trascorrere i pomeriggi a riparo dal caldo sole estivo.

Anche se il pergolato viene comunemente utilizzato durante la vita di tutti i giorni, la questione diventa più complicata quando bisogna identificare la struttura dal punto di vista edilizio.

Senza entrare troppo nel dettaglio, possiamo dire che per spiegare cos’è una pergola, bisogna attenersi a questa definizione: “struttura precaria, facilmente rimovibile, costituta da intelaiatura in legno, non infissa nel pavimento o alla parete dell’immobile, aperta in tutti i lati e nella copertura”.

Questa definizione è da tenere presente per evitare di imbattersi nei vari adempimenti edilizi, da effettuare in caso in cui l’opera sia formata da pilastri ancorati al suolo o da travi di legno di dimensioni molto grandi, da renderla una struttura solida e robusta.

Il pergolato da giardino è la struttura per esterno più scelta e installata da coloro che posseggono un’area fuori casa e desiderano creare uno spazio in cui godersi di bei momenti al riparo dal sole.

La pergola è così versatile che può essere usata in qualsiasi modo e per varie finalità ed offre numerosi vantaggi, il primo è quello di poter godere di temperature più normali rispetto al caldo estivo e agli effetti indotti da un condizionatore.

Il secondo è il poter delineare uno spazio, in cui poter svolger qualsiasi tipo da attività e trascorrere il tempo da soli o in piacevole compagnia.

Il pergolato consente di prolungare l’intimità della casa e creare una sorta di piccolo salottino in giardino, motivo per il quale è una delle strutture di giardino più scelte.

Adesso che abbiamo fatto chiarezza sulle differenze tra gazebo, veranda e pergola, potrete valutare meglio quale sia la struttura da giardino più idonea a soddisfare le vostre esigenze.

Ricordiamo di valutare attentamente le soluzioni poiché alcune di queste hanno necessariamente bisogno di concessioni edilizie, se non avete particolari necessità, potete scegliere il pergolato removibile che è quello che da meno problemi ed è anche il più facile da realizzare e collocare in giardino o in un qualsiasi spazio aperto.

Tags

Articoli collegati