News

Come arredare lo spazio esterno con le tende a vela

La luce del sole rappresenta un vero e proprio alleato per la salute dell’essere umano ma attenzione ai raggi UV

Con l’arrivo dell’estate stare all’aperto viene naturale e fa bene alla salute: la vitamina D, che si assume naturalmente con la luce del sole, ha numerose proprietà ed è indispensabile per la prevenzione di diverse malattie, come l’osteoporosi e patologie infettive o virali. La luce del sole rappresenta, dunque, un vero e proprio alleato per la salute dell’essere umano ma è anche vero che, a fronte dei cambiamenti climatici, è diventato necessario proteggersi dai raggi UV: la stessa OMS ha stilato un decalogo per tutelarsi da malattie da loro causate. Come comportarsi allora? Il buon senso ci porta a pensare di godere della luce del sole ma con criterio.

Da questo punto di vista le tende rappresentano un valido alleato in caso di ambiente esterno. Che si tratti di terrazzo, balcone o giardino, già da diversi anni si stanno sempre più diffondendo le tende a vela, grazie al design proposto da aziende come Maanta: nate per l’ambiente nautico, con la loro praticità e sicurezza sono diventate il modo migliore per creare ombra all’aperto. Vediamo perché!

Che cosa sono le tende a vela

La forma a vela di queste tende fa pensare un telo agganciato all’esterno di una barca. E proprio questo è il loro funzionamento di base. Sul mercato si trovano di due tipi:

  • Vele impermeabili. Si caratterizzano per il tessuto particolarmente impermeabile, capace di proteggere non solo dai raggi UV (da cui riescono a riparare fino al 98%) ma anche dai diversi agenti atmosferici, ad esempio la pioggia. Sono resistenti anche a strappi e muffa.
  • Vele ombreggianti. Il tessuto a maglia fitta le rende meno impermeabili delle precedenti ma capaci di creare un ambiente ombreggiato e fresco, simile a quello delle fronde degli alberi ma con maggiore protezione dai raggi UV. Sono perfette per l’estate grazie a un alto potere traspirante.

Entrambe le tipologie di vele presentano identiche caratteristiche strutturali e di montaggio. Vediamo quali.

Modalità di fissaggio e vantaggi

Da un punto di vista estetico sono decisamente valide, grazie a un vasto assortimento di colori. Anche il montaggio è semplice ed è possibile secondo tre modalità:

  • Ancoraggio a muro. Si montano delle piastre e dei moschettoni a cui si agganciano poi gli angoli della vela. Questo sistema consente anche di modificare l’orientamento della tenda con il mutare della luce del giorno.
  • Ancoraggio a pali. Si può fissare la vela a dei pali in acciaio o in alluminio. Mentre la modalità a muro rende possibile lo spostamento, quella a pali risulta fissa. La struttura di ancoraggio può anche essere a un gazebo: molto bella in caso di giardino.
  • Tende avvolgibili. Le classiche tende avvolgibili a muro, che una volta avevano la manovella mentre oggi risultano più pratiche (e belle) grazie a un sistema motorizzato. Sono perfette anche per balconi di piccole dimensioni.

Le vele sono tende ad alto tasso di personalizzazione, essendo un prodotto altamente artigianale, fattore che le rende perfette per ogni ambiente. Gli altri vantaggi sono (oltre alla facilità di montaggio e al valore estetico) la totale sicurezza e il buon rapporto qualità/prezzo, questo grazie proprio al design. Le tende a vela saranno una vera garanzia per dare ombra a qualsiasi ambiente esterno.

Articoli collegati

Guarda anche
Close
Back to top button