Edilizia

Lamiere grecate: perché usarle come elemento costruttivo?

Leggerezza, resistenza, convenienza, le principali caratteristiche che le rendono ideali per edifici pubblici e privati

Le lamiere grecate hanno una serie di caratteristiche – leggerezza, resistenza, convenienza – che le rendono elementi ideali per realizzare coperture e rivestimenti di edifici pubblici e privati. Se dovessimo scegliere tre aggettivi per descrivere una lamiera grecata essi sarebbero: resistente, leggera, economica. Ecco perché le lamiere sono così utilizzate in edilizia per realizzare strutture di tipo diverso, come solai, tetti, rivestimenti, ecc.

Abbiamo chiesto a Sandrini Metalli, azienda produttrice di lamiere grecate da oltre cinquant’anni, di spiegarci meglio le caratteristiche, i vantaggi e le applicazioni delle lamiere, ed ecco cosa ci ha raccontato.

Lamiere grecate: 6 motivi per utilizzarle

6 sono le caratteristiche pratiche che rendono le lamiere materiali privilegiati nel settore dell’edilizia:

  1. La resistenza agli sforzi meccanici: proprio grazie al profilo grecato, reggono perfettamente anche le maggiori sollecitazioni meccaniche;
  2. La resistenza agli sbalzi di temperatura: anche se esposte al freddo e poi al caldo in un breve arco temporale, le lamiere resistono senza deformarsi molto meglio rispetto a coperture e rivestimenti porosi che, invece, si rompono per colpa dell’eccessiva dilatazione;
  3. La leggerezza: influisce positivamente sul peso complessivo della struttura portante;
  4. La velocità di posa;
  5. La resistenza agli agenti atmosferici e soprattutto all’acqua: ecco perché possono essere utilizzate anche in ambienti ostici (zone costiere, città molto inquinate, ecc.);
  6. La convenienza economica: sono meno costose rispetto ad altre soluzioni tradizionali.

Le principali applicazioni in edilizia

Per tutti i motivi di cui abbiamo parlato sopra, il campo di applicazione della lamiera grecata è sempre più vasto. Sandrini Metalli ne produce più di trenta tipi diversi (a campata singola, doppia o multipla; piane o curve; forate o aggraffate; in acciaio, alluminio, rame o aluzinc), ideali per differenti tipi di strutture:

  • Lamiere da copertura – quindi tetti, soprattutto per i capannoni industriali;
  • Lamiere per solai grandi luci – tipiche dei magazzini logistici;
  • Lamiere per solai strutturali, a secco e collaboranti
  • Lamiere per controsoffitti
  • Lamiere da rivestimento (facciata).

Per prevenire qualsiasi intoppo, poi, tutte le lamiere possono essere integrate con guaine o tessuti antirumore e anticondensa, oltre che con una vasta gamma di accessori.

I motivi estetici: il design delle lamiere grecate

Ci sono poi delle caratteristiche più estetiche che contribuiscono al successo delle lamiere grecate; innanzitutto, la forma stessa della lamiera, colpita dalla luce in modo alternato sulle parti concave e poi su quelle convesse, crea effetti ottici di grande impatto.

Poi, la personalizzazione: possono essere di materiali diversi (molto particolare, ad esempio, l’effetto creato da una facciata rivestita da lamiere in rame), colorate, forate, aggraffate, ecc.

Per questi motivi, le lamiere hanno oggi conquistato anche il settore del design d’interni; sempre più spesso è possibile vedere stanze arredate con lamiera nuova o effetto invecchiato, a creare ambienti dal gusto garage, industrial, shabby chic o country in base al gusto dell’arredatore.

Lamiere grecate: perché usarle come elemento costruttivo?
5 (100%) 1 vote[s]

Tags

Articoli collegati