FiscoNormativa

Edilizia: Appunti per richiedere il Superbonus 110%

Di che si tratta esattamente, come funziona e quali sono i riferimenti normativi

Si continua a parlare molto del cosiddetto superbonus 110%, ma in pochi hanno le idee veramente chiare a riguardo. Di che si tratta esattamente, come funziona e quali sono i riferimenti normativi che vanno conosciuti se si desidera beneficiarne?

Il Superbonus così come è attualmente configurato nasce dal decreto Rilancio1, nell’ambito delle misure urgenti a sostegno del lavoro e dell’economia, nonché delle politiche sociali messe in atto per far fronte all’emergenza Covid-19. Proprio il decreto ha incrementato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021, su specifici interventi edilizi che rientrano nell’ambito dell’efficienza energetica, così come in quello della riduzione del rischio sismico. Rientrano poi l’installazione di impianti fotovoltaici e le infrastrutture (ad esempio in parcheggi condominiali) per la ricarica dei veicoli elettrici.

Non stiamo parlano della possibilità di realizzare i lavori edilizi gratuitamente, ma di poter recuperare quanto speso attraverso delle detrazioni fiscali, senza dubbio di notevole interesse per un gran numero di soggetti.

Superbonus 110%: La legge di riferimento

blocco appunti
Il blocco note personalizzato è stato gentilmente offerto da tipografiaclick.com

Se parliamo di superbonus la normativa a cui fare riferimento è la legge di bilancio 2021 e più precisamente la numero 178 del 30 dicembre 2020. Questa legge ha prorogato il Superbonus al 30 giugno 2022 e per alcune specifiche tipologie di intervento fino al 30 giugno 2023, oltre ad introdurre rilevanti modiche sui dettagli dell’agevolazione.

Come funziona il Superbonus? Dare una risposta rapida e al contempo esaustiva non è possibile. In estrema sintesi, questa misura consente di ottenere una detrazione del 110% delle spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, quelli antisismici (sismabonus) e quelli di riqualificazione energetica (ecobonus). Purché si rispettino determinati requisiti.

In cosa consiste l’agevolazione del 110%

In cosa consiste l’agevolazione fiscale? Si parla di detrazioni dall’imposta lorda, nel caso in cui si effettuino interventi che aumentano in modo rilevante il livello di efficienza energetica degli edifici o li rendano maggiormente antisismici. Il Superbonus spetta, a determinate condizioni, per le spese sostenute su interventi effettuati su parti comuni di edifici, su unità indipendenti o singole unità immobiliari.

Ai sensi dell’articolo numero 119 del citato decreto Rilancio, le detrazioni più elevate sono riconosciute per le spese (debitamente documentate) sostenute dal contribuente nel periodo compreso tra l’1 luglio 2020 e il 30 giugno 2022. Tra gli interventi edilizi che permettono di accedere al bonus ci sono l’isolamento termico delle superfici che costituiscono l’involucro degli edifici. La sostituzione degli impianti di climatizzazione con altri maggiormente performanti e meno inquinanti. Interventi antisismici secondo quanto specificato nell’articolo numero 16 del decreto legge 63 del 2013.

Per ogni altra informazione è disponibile una guida in Pdf, scaricabile direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate e che risulta decisamente chiara ed esaustiva. Sarà sempre bene poi, in caso di dubbi affidarsi alla consulenza del proprio commercialista di fiducia e di un’impresa edile di comprovata esperienza e professionalità.

Tutte le spese sostenute andranno debitamente documentate e naturalmente fatturate dall’impresa. Prima di affidare i lavori a dei professionisti sarà bene verificare di poter accedere all’agevolazione.

Per prima cosa, se viviamo in condomini, ci servirà un’autorizzazione per i lavori sulle parti comuni. Bisognerà poi in ogni caso richiedere all’Agenzia delle Entrate il visto di conformità da far compilare al proprio commercialista o ad un CAF per procedere con la richiesta del bonus e alla cessione del credito all’impresa che effettuerà i lavori.

Vota questo articolo!

Articoli collegati

Back to top button