Manutenzione

Sistema maschiato Petral: il pavimento sopraelevato con la posa tradizionale

Il pavimento sopraelevato è oggi una delle soluzioni più utilizzate in ambienti lavorativi e commerciali

Il pavimento sopraelevato è oggi una delle soluzioni più utilizzate in ambienti lavorativi e commerciali. La praticità della pavimentazione sopraelevata consente infatti di avere impianti e cablature al di sotto del pavimento ma sempre accessibili. Solitamente il pavimento sopraelevato viene messo in posa accostando i pannelli uno all’altro senza incollaggio o altri sistemi di incastro. Nelle situazioni in cui sia necessario realizzare un pavimento che unisca i vantaggi del sistema sopraelevato e quelli di una posa tradizionale la soluzione è il sistema maschiato.

I pannelli del pavimento sopraelevato con sistema maschiato

L’innovativo sistema maschiato, proposto sul mercato da Petral, azienda italiana leader nella produzione, è realizzato con pannelli in Solfato di Calcio da 28 o 32 mm di spessore che vengono montati direttamente sui piedini e incollati fra loro grazie alla maschiatura perimetrale. In questo modo si viene a formare una vera e propria soletta a secco.

Sistema maschiato

A seconda dell’altezza dei supporti, è possibile realizzare intercapedini con altezze fino a 120 cm. L’accesso agli impianti sottostanti viene consentito prevedendo in fase di progetto apposite botole di ispezione opportunamente posizionate.

Dopo l’installazione del maschiato, la posa in opera della pavimentazione soprastante avviene con le stesse modalità di una posa tradizionale e con la massima libertà compositiva. I tempi di esecuzione sono estremamente rapidi.

Il pavimento sopraelevato con sistema maschiato è particolarmente indicato nelle ristrutturazioni e può essere impiegato in una vasta gamma di ambienti, non solo destinati a uso ufficio ma anche in edifici ad uso commerciale e residenziale.

Articoli collegati

Guarda anche
Close
Back to top button